10 MARZO 2017 - ASSEMBLEA CONGRESSUALE PROVINCIALE DEL PSI VERONESE

CONGRESSO NAZIONALE STRAORDINARIO

Cara compagna, caro compagno

sei invitato all'ASSEMBLEA CONGRESSUALE PROVINCIALE che si terrà presso

il Circolo Culturale Cittadino (C.C.C.) in via Chioda 125 - Verona ( nelle adiacenze dell'Istituto Vendite Giudiziarie ), il 10 marzo 2017 alle ore 20.30.

PROGRAMMA:

- ore 20.30     Nomina Presidenza Assemblea e insediamento della Commissione Verifica Poteri

- ore 20.45     Presentazione del documento congressuale

- ore 21.00     Dibattito

- ore 21.30     Votazione documento congressuale

- ore 21.45     Votazione Assemblea per i Delegati

La mozione congressuale è a disposizione sul sito del Partito (www.partitosocialista.it), presso la federazione PSI di Verona o sul sito di Verona del Popolo (http://www.veronadelpopolo.it).

Si ricorda che avranno diritto di voto gli iscritti al PSI per l'anno 2016; sarà presente il compagno Luca Fantò.

In attesa di rivederci.

Il coordinatore della Commissione

 Congressuale Provinciale

Massimo De Battisti

MOZIONE PER IL CONGRESSO STRAORDINARIO PSI  -  ROMA 18, 19 MARZO

OLTRE IL NOVECENTO - LA SINISTRA LIBERA E RESPONSABILE.

1 - Perché un Congresso Straordinario

I motivi della convocazione di un congresso straordinario, ad appena un anno di distanza da quello svolto a Salerno, sono sostanzialmente due. Il primo riguarda la messa in sicurezza del Psi dopo le sconcertanti iniziative giudiziarie promosse da un pugno di compagni che si annunciano di troppo lenta soluzione. Nulla da temere, nulla da rimproverarci sul piano della correttezza e della trasparenza. Il tesseramento affidato ai nostri organi provinciali, e sottoposto poi a quelli regionali e nazionali, é stato svolto con la massima correttezza e ha consentito al partito di raggiungere il tetto dei ventunomila iscritti. Questo dato conferma una tendenza che ha permesso al Psi di invertire un trend negativo col quale doveva fare i conti all'indomani del congresso di Montecatini, svolto pochi mesi dopo l'uscita dei socialisti dal Parlamento a causa del mancato apparentamento veltroniano del 2008.

Siccome in diverse città e in molte regioni si assiste al ritorno di compagne e compagni che hanno condiviso con noi, nel tempo, gli stessi valori, il congresso lancia la proposta di 'Costituenti regionali' aperte alla cultura laica, ai movimenti civici, all'associazionismo, consentendo loro, come peraltro avviene a livello nazionale, di partecipare con pieno diritto ai nostri lavori.

Non é solo per conferire stabilità e autorevolezza alla nostra comunità che é stato convocato un congresso straordinario. La situazione politica emersa dal voto referendario, la crisi di governo, le nuove tensioni all'interno del partito di maggioranza, l'intervento della Corte che ha invalidato la parte più rilevante della legge elettorale, cui si aggiungono novità decisive a livello internazionale, impongono una fase di profonda riflessione politica anche al Psi, per definire la sua strategia e le sue proposte. 

Un congresso straordinario, dunque, perché straordinaria e' la cornice politica nella quale viviamo. Un congresso che parli non solo e non tanto di noi, ma sappia parlare agli italiani. Un congresso aperto a tutte le migliori risorse dell'area socialista e a tutti coloro che hanno qualcosa da dire e da fare in nome della libertà e della giustizia. Infine, un congresso di rinnovamento che permetta alle nuove generazioni di trovare un punto di riferimento nel più antico partito della storia italiana.

 
3 febbraio 2017 - Necini all'Attivo Regionale del PSI veneto a Padova

Il Segretario Reg. PSI Luca Fantò ha presenziato all’attivo regionale socialista dello scorso 3 febbraio al Crowne Hotel di Padova, dove era prevista la partecipazione del Segretario Nazionale Riccardo Nencini, di fronte ad amministratori socialisti veneti, rappresentanti delle federazioni provinciali del partito ed iscritti.

Nel discorso di Nencini non poteva certamente mancare il riferimento al prossimo congresso straordinario che si terrà a Roma il 18 e 19 marzo 2017 e il sofferto e sotto certi aspetti inedito percorso politico che si è reso necessario dopo la nota sentenza della Terza Sezione Civile del Tribunale di Roma che ha sospeso gli effetti e le nomine statutarie scaturite dal Congresso PSI di Salerno.

Punto di partenza del discorso di Nencini sono i 20600 iscritti al partito nel 2016 certificati nell’ultima riunione della Segreteria Nazionale e che costituiranno la base su cui sarà formata la nuova platea congressuale.

Successivamente ha illustrato gli obiettivi che il PSI si propone di raggiungere attraverso l'azione del Governo Gentiloni ...

Congresso PSI a marzo; Nencini "Vocazione maggioritaria non funziona, si a coalizione riformista"

I socialisti andranno a congresso a marzo. Il Consiglio Nazionale, con un solo astenuto,  ha convocato il congresso nazionale mettendo fine alla querelle che si trascinava dallo scorso settembre. Una platea congressuale di circa 21.000 iscritti, 105 federazioni provinciali, 93 sindaci, parlamentari, consiglieri regionali, oltre 2000 amministratori locali.

Un congresso per definire la linea politica in vista delle elezioni e per parlare agli italiani. Il segretario Riccardo Nencini, nella sua relazione, ha dichiarato che "nessun  partito, da solo, può immaginare di guadagnarsi il premio di maggioranza.

La vocazione maggioritaria, in Italia non funziona. Ha invece un senso costruire una coalizione riformista almeno per tre buoni motivi: scalare la soglia del 40%, non prefigurare fin da ora alleanze dopo voto con una parte dell'opposizione, ma soprattutto dimostrare agli italiani che esiste una strategia per il futuro, un'idea di Paese che porta compatta nella campagna elettorale"- ha aggiunto.  " Una bella novità in un tempo di pensieri corti. Non c'è dubbio che il Mattarellum aiuterebbe, e non poco, nella costruzione di questo scenario ".

  In Sala Consigliare il convegno per ricordare il grande contributo di Giulio Segato alla nostra città

Bellissima iniziativa quella dello scorso martedì 25 ottobre presso la Sala Consigliare "Renato Gozzi" del Comune di Verona per ricordare, in occasione del secondo anniversario della sua scomparsa, la figura e l'importanza che ha rivestito il nostro indimenticato Giulio Segato come amministratore nelle istituzioni cittadine negli anni che vanno dal 1964 al 2007.

Il convegno è stato organizzato, con la collaborazione della Federazione veronese del PSI, dall'Associazione Consiglieri Emeriti del Comune di Verona a quindici anni dalla fondazione, cui Giulio è stato promotore, fondatore e animatore.

Non solo interventi degli oratori ma il programma prevedeva anche le proiezioni della videointerviste, curate da Massimo De Battisti e Roberto Buttura, a Giulio (pubblicata sul nostro sito alla pagina "http://www.veronadelpopolo.it/Segato_Nuovo.html")  e la testimonianza di Libero Cecchini (visibile alla pagina YouTube "B-SMyNfg2C4") che ricorda Segato nella veste di amministratore lungimirante e figura di primissimo piano nello sviluppo urbanistico della nostra città.

Nencini "Se la casa brucia"

Quando la casa brucia, c'è una sola decisione da prendere: tenere unita la comunità e sforzarsi per spegnere l'incendio.

È' la prima volta che in Italia prevalgono in modo così largo forze che utilizzeranno il voto referendario in funzione anti europeista, tutte protese, nonostante le divisioni interne, nel tentativo di dare una radicale spallata.

So bene che i socialisti che domenica si sono espressi con un NO non appartengono alla categoria politica del 'populismo'. Ma non c'è dubbio che il risultato verrà capitalizzato soprattutto da Grillo e da Salvini. C'è' una cosa giusta da fare: evitare di consegnare l'Italia nelle loro mani.

Non sottovalutare il rischio. Si tratta di mondi lontani dalla nostra storia, antitetici ai nostri valori. Intendiamoci: la crisi economica ha colpito ovunque, ha diffuso la paura, ma la strada per uscirne non è né la destra radicale e razzista ne' la demagogia di un comico.

Non azzardo paragoni con vicende che hanno caratterizzato l'Europa nel secolo passato - non vedo il fascismo alle porte ...

Cerca nel sito

Destina il tuo 2 X 1000 al
Partito Socialista Italiano

La nostra storia
            Videointerviste a socialisti veronesi
   
 

 
Social